titanbet-bonus-10-euro

Licenze uniche per Slot e bookmaker in futuro?

Pubblicato In slot machine - da Il 10 settembre 2013

slot-machine-online

Un fenomeno in costante aumento di utenza e popolarità quello delle slot machine, soprattutto online, e dei bookmakers. Ma la regolamentazione delle slot così come delle scommesse online e la concessione delle licenze è in continua evoluzione.

Gli anni 2011 e 2012 sono stati cruciali in Italia per quanto riguarda nuove licenze alle slot, che solo del 2011 hanno raccolto una cifra come 42 miliardi di euro in Italia.

Questo boom è dovuto tra l’altro all’introduzione di due nuovi tipi di apparecchi da intrattenimento

Le « new slot », che permettono di vincere fino a 100 euro e le Vlt, presenti in alcune sale da gioco che possono far vincere fino a 500 mila euro, giocando al jackpot. Nulla da invidiare con un vero casinò. Ripensando alla cifra da capogiro di 42 miliardi di euro è chiaro che le licenze, nel caso fossero assegnate a pagamento con una gara pubblica, porterebbero alle casse dello stato una somma di circa un miliardo di euro.

E allora dov’è il problema ? secondo le norme attuali, un settore redditizio come quello dei giochi d’affari viene assegnato in concessione gratuita per 9 anni, risultando cosi un vantaggio non per lo stato ma per i concessionari tipo Lottomatica.

Cos’è cambiato a partire dal 2011

Il governo sostanzialmente ha dato il via libera alle slot machine online,dopo che erano già state legalizzate e autorizzate dall’AAMS, Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, che gestisce le licenze in Italia, con l’obiettivo di portare al mercato nuovi introiti, che secondo le stime aumenterebbero del 60%. Oltre al vantaggio per chi concede le licenz,e anche i giocatori abituali e non, avranno l’opportunità di scegliere casinò online aurorizzati e legalizzati dallo stato piuttosto che avventurarsi nel mondo dei casino offshore, certamente più rischioso.

E per quanto riguarda le licenze ai bookmakers ?

Parallelamente alla legalizzazione delle slot online, è stato avviato anche un altro processo per regolarizzare la situazione in Italia del sito di bookmakers, BET365, in relazione alla licenza AAMS. Per citare due casi, In Italia godono di una licenza AAMS già altri siti di bookmakers come Eurobet e Globet, che non ha una licenza ma è legalmente autorizzato, grazie a normative europee.

Ricapitolando il trend degli ultimi anni è stato cercare di trovare una soluzione ottimale sulla questione delle licenze, sia per le slot che per i bookmaker, che sia vantaggiosa per giocatori e monopolio di stato.

Tags: