titanbet-bonus-10-euro

Casinò di Venezia, dipendenti in sciopero

Pubblicato In Rumors - da Il 7 marzo 2012

 I dipendenti di tutti i reparti – anche quelli amministrativi – del Casinò di Venezia hanno annunciato uno sciopero che si terrà sabato 10 marzo per protestare contro l’affidamento in sub concessione della società di gestione del casinò, un’ipotesi ventilata negli ultimi giorni che però non ha avuto ancora alcun riscontro ufficiale nè da parte dei vertici del Casinò, nè da parte del Comune di Venezia che intanto, a detta dei lavoratori, continua la trattativa con la società che vorrebbe prendere in subconcessione il casinò.

Lo sciopero avrà inizio il 10 marzo alle ore 6 e si concluderà alla stessa ora del giorno successivo, come detto la durata dell’astensione sarà nelle ultime due ore di ogni turno. E’ questa la decisione dei sei sindacati attivi presso il Casinò di Venezia (Slc-Cgil, Fisascat-Cisl, Uilcom-Uil, Snalc, Ugl Terziario ed Rlc) che si sono riuniti per fare il punto sulla trattative in corso e che ormai considerano deteriorati i rapporti con la direzione aziendale.
Intanto domani è stata convocata un’assemblea dei dipendenti durante la quale sarà presentato il piano messo a punto dai sindacati per fermare la provatizzazione, da discutere con il Casinò e il Comune di Venezia.

Intanto il Comune tra una decina di giorni dovrà stabilire il futuro del casinò e l’idea di affidare la casa da gioco a un privato è più che un’ipotesi: per ora “in bilancio manteniamo i 40 milioni destinati al Casino di Venezia. Se davvero dovessero entrare i privati, comunque ci vorrebbe una gara europea che si risolverebbe al massimo entro la fine del 2012″, ha confermato il vicesindaco di Venezia, Sandro Simionato.

Tags: casinò