titanbet-bonus-10-euro

La Juventus a Bergamo per continuare la striscia positiva

Pubblicato In Rumors - da Il 25 settembre 2014

L’Atalanta di Colantuono torna a giocare fra le mura amiche e prova a mettere in difficoltà la Juventus dopo la sconfitta contro l’Inter a San Siro, spezzando quella striscia positiva che la vedeva bestia nera dei nerazzurri milanesi oramai da qualche anno. La Juventus, dal canto suo, non può sottovalutare il match che si presenta molto delicato, per non perdere per strada neanche un punto, in vista del big match del 5 ottobre contro la Roma, un incontro che i pronostici sportivi betfair vedono al momento alla pari tra le due compagini.

Sono 104 i precedenti tra le due squadre e ovviamente il bilancio è a favore dei bianconeri con 58 vittorie contro le 11 dei bergamaschi e 35 pareggi.  L’Atalanta ha raccolto solo due punti nelle ultime 19 sfide di Serie A contro la Juventus che ha realizzato contro la Dea ben 190 gol in serie A, più che contro ogni altra avversaria.  Infatti la Juve, va  in gol contro l’Atalanta da 23 sfide di campionato:  lo zero manca dal gennaio 97 quando la sfida terminò 0-0.

All’Atalanta manca un risultato positivo contro la Juventus in casa da ben 7 anni e i ragazzi di Colantuono hanno vinto solo una delle ultime cinque partite di Serie A tra la stagione in corso e la scorsa. La Juventus invece viene da una striscia di 11 vittorie consecutive di cui le ultime sette, senza subire gol. L’ultimo pareggio dei bianconeri risale allo scorso febbraio (2-2 sul campo del Verona).

La Juventus si presenta a Bergamo come la squadra che ha fatto più tiri nello specchio in questo inizio di campionato (27) e quella con maggior numero di passaggi effettuati (2518 finora).  Tra i bianconeri Pirlo, che però è infortunato, è quello che ha realizzato più gol contro l’Atalanta, 4 reti di cui 3 direttamente da calcio di punizione. Nelle fila nerazzurre, Rolando Bianchi ha un buon ricordo della Juve perché ha esordito in Serie A nella stagione 2000/01, proprio contro i bianconeri

Stefano Colantuono quindi, proverà a rompere il muro dei record bianconeri,  il tecnico atalantino può contare praticamente su tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta per i lungodegenti.    Difesa confermata con la bella sorpresa Zappacosta che agirà accanto a Biava e Benalouane e con Dramè sull’altro out.

A centrocampo ci sarà l’ex Estigarribia sulla destra con il confermato Carmona al centro, accanto non a Cigarini ma a Baselli che verrà messo in vetrina davanti agli occhi attenti di Marotta e Paratici; sulla fascia sinistra dovrebbe essere arrivato il turno del Papu Gomez che sta cercando di accelerare i tempi per raggiungere la forma migliore.    Tornerà sicuramente tra i titolari il Tanque Denis accanto al giovane Boakye, bianconero in prestito all’Atalanta.

In casa Juve, Allegri punterà ancora sul 3-5-2, confermando la difesa che ha giocato contro il Cesena con Chiellini, un Bonucci in gran forma e Ogbonna, con Caceres e Barzagli ancora fermi ai box. A centrocampo tornano i titolarissimi, ossia Vidal, Pogba e Marchisio, anche se Pereyra si sta confermando su ottimi livelli e chissà che Allegri non decida di far riposare Vidal.    In attacco ancora semi turn over:  Tevez ha riposato contro il Cesena lasciando spazio a Giovinco, mentre a Bergamo potrebbe essere la volta di Morata che dovrebbe permettere a Llorente di rifiatare in vista del match di Madrid, anche se l’attaccante basco scalpita per realizzare la prima rete in campionato.

Tags: