titanbet-bonus-10-euro

Casinò di Sanremo, in manette cinque croupier: rubavano fiches

Pubblicato In Rumors - da Il 30 gennaio 2012

Sono tre croupier, due capi tavola e un controllore comunale i dipendenti del Casinò di Sanremo finiti in manette con l’accusa di furto in concorso: si tratta di Luigi D’Armi, Stefano Covatta, Giuseppe Ricca, Giuseppe Caruso ed Emiliano Cappello.

 

L’indagine è partita a seguito della denuncia della Presidenza del Casinò, conseguentemente alle irregolarità segnalate dall’ufficio interno. Secondo quanto accertato dai carabinieri, i cinque croupier, con la complicità del controllore, facevano sparire le chip mettendole in un contenitore non autorizzato, il cosiddetto “foro di raccolta”, quindi le consegnavano al controllore comunale che le offrivano a qualche cliente in cambio di denaro. I clienti, tuttavia, sarebbero stati all’oscuro della provenienza delle fiches, pertanto non sono stati arrestati.

 

Sono sette gli episodi accertati in cui sono stati riscontrati i furti, ma quello determinante risale al 31 dicembre scorso quando, notato il furto di fiches, gli addetti alla sicurezza informano gli investigatori che fermano il cliente al quale erano state proposte le fiches, chiedendogli di collaborare. Quest’ultimo, prepara le banconote – che vengono fotocopiate dalle forze dell’ordine – e quand’è il momento dello scambio delle fiches col denaro, intervengono anche i poliziotti.

 

Tags: casinò , casino sanremo