titanbet-bonus-10-euro

Skill games: cosa sono e come funzionano

Pubblicato In Rumors - da Il 28 maggio 2012

 

Gli skill games includono alcune delle più antiche forme di gioco, dai giochi da tavolo come gli scacchi, dama e backgammon fino al cruciverba e scrabble. Quando pensiamo al gioco d’azzardo online, tendiamo ad associarlo al bingo o al poker, ma bisogna considerare che anche l’industria dei giochi di abilità ha conquistato un nutrito gruppo di seguaci da quando è esplosa sulla scena intorno al 2000 ed è tuttora sulla cresta dell’onda.

Cosa sono gli skill games?
La definizione di skill games copre una gamma molto ampia di giochi. Fondamentalmente, ogni gioco che coinvolge una percentuale elevata di abilità per arrivare alla vittoria è considerato appartenente alla famiglia degli skill games. Ad esempio, non tutti possono sedersi e vincere una partita a scacchi. Ci vuole abilità, e spesso anni di pratica ed esperienza, per dominare un gioco come questo. Anche la dama, spesso considerato un gioco da tavolo fin troppo semplice, richiede in realtà un livello di abilità superiore. Il backgammon è uno dei più vecchi skill games, e se avete provato a giocare, potete capire quanta competenza è necessaria per competere anche in un torneo.
Anche i rompicapo fanno assolutamente parte degli skill games: cruciverba, sudoku e puzzle rientrano in questa categoria, insieme ovviamente ai giochi da casinò in cui l’abilità ha effettivamente la precedenza in molte situazioni.

Breve storia degli skill games
Anche se non possiamo scrivere una storia “breve” degli skill games e stabilire le origini di ciascuno, possiamo evidenziare alcuni degli sviluppi più significativi della storia dei giochi di abilità. Per esempio, la Società Milton Bradley risale al 1860, mentre i fratelli Parker – creatori di Monopoli, Trivial Pursuit e Risiko – hanno inventato oltre 1800 giochi dalla fondazione della loro società, nel 1883. Più o meno dalla metà del 19esimo secolo, in tutto il mondo sono apparsi gli skill games ma l ‘ultima pietra miliare nel settore dei giochi d’abilità è stata posta nel 2000, quando gli sviluppatori di software di casinò hanno iniziato ad integrare nelle loro piattaforme gli skill games. Il settore dei giochi di abilità, quindi, è diventato una delle più popolari forme di gioco online, entrando facilmente in concorrenza con il casinò online e l’industria del poker.

 

Modalità degli skill games

 

I giochi di abilità con premi in denaro si svolgono sempre in modalità “torneo” seppur in modo differente a seconda della tipologia di gioco prescelto. Distinguiamo però due diverse modalità di gioco:

 

– single player: consiste nel realizzare il maggior punteggio possibile al gioco prescelto. Ci si confronta da soli con il gioco, ma il risultato ottenuto si confronta con quello degli altri giocatori che hanno partecipato allo stesso gioco in un predeterminato spazio temporale. In genere i primi classificati possono vincere dei premi in palio;

 

– multiplayer: sono giochi che richiedono la sfida diretta tra più giocatori che puntano una somma l’uno contro l’altro. I tornei si svolgono normalmente in modo programmato ed ad eliminazione diretta tra i giocatori.

 

I principali operatori

 

Sono diversi gli operatori in Italia che offrono skill games su internet tra le offerte di gioco presenti nei loro casinò online insieme al poker online, alle scommesse sportive e ai giochi d’azzardo: si tratta di Bwin, Gioco Digitale, Eurobet, Lottomatica, Sisal dove è possibile trovare il burraco, la briscola, la scopa e altri “brain games”. Quindi se moltiplichiamo i giochi disponibili per tutti gli operatori, ne viene fuori un numero davvero stratosferico di giochi disponibili.

 

I tornei skill game cambiano a seconda dell’operatore, ma soprattutto del gioco che si sceglie. Il payout dei casinò non è sempre uguale e può variare da sito a sito, mentre pressappoco costante è l’entità dei premi che i casinò online offrono a coloro che scelgono di giocare agli skill games virtuali. Ci sono tornei dove il montepremi e garantito, quindi non si calcola in base ai giocatori che si sono iscritti e hanno pagato il buy-in, e ci sono invece tornei dove il numero totale degli iscritti è fondamentale per calcolare il montepremi finale. Il costo di una partita, invece, può variare da un minimo di 50 centesimi fino ad un massimo di 100 euro.

 


Gli skill games online sono legali?
Gli skill games online sono legali al 100% anche negli Stati uniti, in quanto si discostano dalla definizione di “gioco d’azzardo”, che prevede le scommesse di denaro su di un gioco che si basa sulla fortuna più che sull’abilità. In Italia, invece, il concessionario di gioco d’azzardo online deve inoltrare una richiesta all’AAMS, in cui spiega lo svolgimento degli skill games, per ottenere la licenza.

 

 

Tags: skill games