titanbet-bonus-10-euro

Le strategie di base per vincere al Poker Omaha

Pubblicato In Poker - da Il 7 luglio 2010

Casino Bellini

Il capitolo riservato alle strategie per vincere al Poker Omaha è ancora più ampio di quello sul Texas Hold’em.

Le possibili combinazioni basate su due carte private scelte tra quattro sono infatti molte di più di quelle che si ottengono con due sole carte, il che rende molto più difficile la lettura della mano altrui.

A poco a poco che si scoprono le carte comuni, gli scenari possono dunque essere anche stravolti: una carte aprivata che fino al flop sembrava inutile può diventare improvvisamente fondamentale e ribaltare le sorti della mano.

Tutto ciò porta molti giocatori ad avere uno stile più aggressivo nell’Poker Omaha a differenza del Texas hold’em, perchè sono maggiori le possibilità di vincere una mano debole in partenza.

titan-poker-italiano

Viceversa i giocatori “tight” saranno portati ad avere uno stile ancora più chiuso, proprio per il minor numero di certezze legate all’andamento della mano.

Rispetto al Texas Hold’em, è infatti molto più facile incappare in una mano nuts (ossia imbattibile) del nostro avversario.

A causa dell’instabilità di una mano di Poker Omaha, accade non di rado di abbandonare anche mani che sono imbattibili al flop, per esempio una scala, davanti a forti rilanci altrui che presuppongono magari un progetto di colore o di scala superiore, o entrambe le opzioni.

Nel Poker Omaha il bluff va gestito in modo molto più accorto e oculato rispetto al Texas Hold’em.

L’alto numero di combinazioni possibili rende più difficile “leggere” le mani degli avversari e rischia di mandarlo in fumo da un momento all’altro.

Le percentuali di riuscita di un bluff aumentano se viene effettuato dal turn in poi.

Con una sola carta mancante, infatti, ci sono meno variabili che possono modificare l’andamento della mano e si può iniziare a farsi un’idea dei punti dei nostri avversari.

Fonte: www.jokonline.it

Tags: poker omaha , regole omaha , vincere poker