titanbet-bonus-10-euro

Strategie base del Deuce to Seven Triple Draw Lowball

Pubblicato In Poker - da Il 15 dicembre 2011

Come promesso parliamo oggi delle strategie di base relative alla variante di poker Deuce to Seven Triple Draw, e partiamo subito evidenziando che l’Asso è la carta più alta possibile, e le scale ed i colori valgono come punti.

Quindi abbiamo detto nell’articolo relativo alle regole del Deuce to Seven Triple Draw Lowball che in questa variante di poker a vincere la mano è il giocatore con il punto più basso: secondo voi, una mano come ad esempio 2-3-4-5-6, è una mano forte? La risposta è no ovviamente, in quanto può essere battuta facilmente.

Come primo punto, dobbiamo capire quale è il valore della nostra mano iniziale: se ad esempio riceviamo dal dealer quattro carte basse, e due di queste sono un 2 ed un 7, le nostre probabilità di vincere il piatto sono molto elevate.

Però bisogna fare attenzione ai draw di scala e di colore: se durante i cambi di carte, chiudiamo una scala o peschiamo la quinta carta colore, possiamo “rovinare” una mano che era buona in partenza.

Quindi bisogna prestare attenzione ai suited connectors: infatti, se ad esempio quattro delle nostre cinque carte sono 3-4-5-6, oppure sono dello stesso seme, rendiamoci subito conto che chiudere la scala oppure il colore, è molto probabile.

Invece una mano di partenza come 2-3-6-7 è senza dubbio ottima, e nell’ipotesi siano dello stesso seme, conviene giocare almeno fino al primo cambio di carte.

In generale possiamo affermare che è conveniente entrare in gioco con almeno tre carte basse. Da  osservare che la posizione nel poker è fondamentale, in quanto permette di parlare per ultimi, e nel 2-7 Triple Draw la posizione è ancora più importante, per le informazioni limitate a nostra disposizione, rispetto, ad esempio, alle carte comuni presenti nel Texas Hold’em.

Infatti nel 2-7 Triple Draw gli unici punti su cui possiamo focalizzare la nostra attenzione sono le  puntate dei nostri avversari ed il numero di carte cambiate.

Quindi per tutti questi motivi elencati, parlare per ultimi è un vantaggio non indifferente.

Ed il bluff? E’ molto difficile bluffare nel 2-7 Triple draw, e quindi da attuare soprattutto contro giocatori passivi.

Occorre tanta pratica per capire alcuni meccanismi di gioco: per adesso è tutto, vi auguro buon divertimento!

Tags: poker online , regole poker