titanbet-bonus-10-euro

Casinò Hold’Em: scopriamo insieme la variante del Texas Holdem

Pubblicato In Poker - da Il 16 agosto 2011

Sono veramente tante le varianti di Poker presenti nei Casinò online e nelle varie piattaforme da gioco con licenza AAMS, tanto da esserci una scelta incredibile di adattazioni delle varianti del Poker classico, che vantano regole di gioco più semplici e adatte anche per la modalità giocatore singolo.
Una di queste è il Casino Hold‘Em una variante molto affascinante e divertente del più popolare Texas Hold’em.

Ci verranno fornite due carte da utilizzarle con l’ausilio delle cinque carte distribuite successivamente sul tavolo da gioco, al fine di realizzare la mano più alta possibile. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio le regole e le varie fasi di gioco.

Partiamo col dire che la puntata collaterale AA è facoltativa e consiste nello scommettere che le prime cinque carte distribuite, quindi le nostre due carte più le prime tre carte distribuite sul tavolo da gioco, vanteranno come minimo una coppia di Assi o una miglior combinazione, che verrà calcolata automaticamente.

Per dare via al gioco basta cliccare il gettone per selezionarlo. Clicchiamo quindi su AA e Puntata antecedente per effettuare le nostre puntate ricordandoci che ogni clic aumenterà la puntata, ovviamente in base al valore del gettone, mentre ogni click fatto con il tasto destro la diminuirà. Per rimuovere invece le puntate basta cliccare sulla zona contrassegnata come “Eliminare”.

Dopo aver cliccato la zona “Distribuire” ci verranno fornite due carte mentre il banco, che ne riceverà lo stesso numero, le terrà coperte. Altre tre carte, stavolta scoperte, verranno distribuite sul tavolo da gioco. Se le carte che vediamo riescono a formare un poker verrà visualizzato il tipo di mano mentre, se vantiamo una coppia d’Assi o una combinazione migliore a quest’ultima, avremo diritto alla vincita della puntata collaterale AA.

Dopo la distribuzione delle carte possiamo scegliere di “vedere” e continuare la mano contro il banco (così facendo dovremo piazzare la somma equivalente al doppio della scommessa di invito) oppure lasciare per abbandonare la puntata (se non abbiamo fondi sufficienti per coprire la puntata, possiamo decidere di lasciare oppure di depositare denaro in cassa).

Ricordiamoci sempre, al fine di evitare brutte sorprese, che dobbiamo chiamare per poter incassare la vincita sulla puntata collaterale AA. In caso contrario, anche se possedevamo una mano valida, perderemo la puntata AA. A questo punto verranno distribuite le ultime due carte scoperte sul tavolo da gioco, il banco scoprirà le sue e verrà formato per entrambi il miglior gioco possibile.

Se vantiamo la mano migliore rispetto a quella del banco vinceremo il giro e ci verranno restituite puntate antecedente e Vedi, oltre naturalmente alla vincita che abbiamo realizzato. In caso di mano vinta dal banco perderemo le nostre puntate.

Adesso andiamo a scoprire il valore della singola mano iniziando col dire che in ogni fase della gara, le mani composte dalle migliori cinque carte si formeranno automaticamente. Il banco, per qualificarsi, deve possedere almeno una coppia di 4 —, in caso contrario ci verrà restituita la puntata di chiamata mentre quella antecedente pagherà secondo quanto stabilito.

Perderemo le nostre puntate Ante e Vedi se il banco si qualifica e la mano in suo possesso è migliore della nostra. Riceveremo invece il pagamento della puntata Ante in base alla tabella delle vincite (sotto, in fondo all’articolo, possiamo dare un’occhiata alla tabella delle vincite per la Puntata AA e per quella Ante) e il pagamaneto, 1 a 1, della puntata Vedi, se il banco ottiene la qualificazione e la mano in nostro possesso è più forte della sua.

Se noi e il banco vantiamo una mano uguale e quest’ultimo ottiene la qualificazione, vincerà la mano composta dalle carte che formano il valore più alto, esempio: tris di K batte tris di Q oppure A, 6, 5, 4, 3 a colore battono K, J, 10, 8, 7 sempre a colore e via dicendo. Se il punteggio in nostro possesso è uguale a quello del banco e quindi le nostre mani si equivalgono, determinerà la vincita la carta più alta non utilizzata nella mano da cinque carte, esempio: una mano con A, 8, 8, 10, 10 batterà la mano composta da K, 8, 8, 10, 10. In caso di parità, quindi le cinque carte sono identiche, ci verranno restituite le puntate Ante e Vedi.

Teniamo bene a mente che L’Asso può avere due valori, possiamo utilizzarla come carta di maggior valore nel caso di una scala, quindi 10, J, Q, K ed A, o può essere considerata, sempre in una scala, quella con il minor valore come ad esempio A, 1, 2, 3, 4, 5. Ricordiamoci inoltre, in caso di vincita, la somma che ci verrà restituita assieme alla vincita stessa. Di seguito vi elenchiamo la tabella che determina il pagamento delle mani vincenti.

Questa tabella equivale alla Puntata AA, sulla sinistra c’è il valore della mano e sulla destra il relativo pagamento in caso di vincita:

  • Scala Reale — 100 a 1
  • Scala colore — 50 a 1
  • Poker — 40 a 1
  • Full — 30 a 1
  • Colore — 20 a 1
  • Scala o minore — 7 a 1

Di seguito invece il pagamento per la puntata Ante. La parte sinistra fa riferimento al Gioco in mano mentre quella destra al relativo pagamento:

  • Scala Reale — 100 a 1
  • Scala colore — 20 a 1
  • Poker — 10 a 1
  • Full — 3 a 1
  • Colore — 2 a 1
  • Scala o minore — 1 a 1

Se il gioco ci ha appassionato ed entusiasmato possiamo giocare un’altra mano cliccando la sezione Nuova Partita, posizioniamo le nostre puntate come abbiamo già spiegato e clicchiamo la zona contrassegnata “Distribuire“. Se invece vogliamo effettuare la stessa puntata della mano precedentemente giocata, basta soltanzo cliccare la sezione “Ripetere“.

Spero che questa guida sia stata esaustiva e abbia portato giovamento a voi e sopratutto alle vostre tasche. Buon divertimento!

Tags: casinò hold'em , poker online