titanbet-bonus-10-euro

Possibile convivenza tra VLT e Totem

Pubblicato In Notizie Casino Online - da Il 8 maggio 2010

Bruno Ravanelli che è manager e specialista del settore online di HBG Group, azienda di produzione di giochi di casino e poker online leader a livello mondiale, ha voluto fare dei chiarimenti sulla possibilità di convivenza pacifica tra le 2 nuove modalità di giochi legali in Italia che sono le VLT ed i Totem.

Ravanelli ha fatto notare come HBG punti molto sul settore dei giochi di casino online legali in Italia e mira con un espansione graduale nel mercato italiano.

Come si sa ultimamente ci sono stati ardui dibattiti e polemiche sulla concorrenza tra Totem e VLT sono stati al centro di ardui dibattiti e polemiche per la concorrenza che ci potrà essere e sulle difficoltà di una convivenza che non lasci spazio a polemiche.

Ravanelli ha fatto notare che HBG ha già installato in Italia circa 60 Totem dalle cui postazioni i giocatori possono usufruire dei giochi di casino online.

Ma quella dei Totem è solo una fase di passaggio in quanto Internet in Italia non è ancora così diffuso come negli Stati Uniti o Inghilterra.

Quindi i Totem man mano che Internet si diffonderà sempre più e ne potranno usufruire tutti andranno man mano a sparire e questo è uno dei motivi che la convivenza con le Videolottery ci può essere senza problemi.

Il rischio di concorrenza c’è anche perchè I 2 tipi di apparecchi offrono gli stessi giochi con regimi fiscali molto differenti.

Il manager di HBG ha fatto notare che la sua azienda distribuisce e produce sia apparecchi VLT noti come VideoLotteries che Totem.

Ravanelli a tal proposito ha dichiarato: “Ora aspettiamo il testo definitivo dal Parlamento ma non credo che i Totem potranno essere messi al bando. D’altra parte i Totem hanno le stesse funzionalità dei comuni computer con la differenza che sono pubblici. Quindi se dovessero essere vietati i Totem ci si aspetta che dovrà essere vietato anche poter giocare attraverso gli internet point”.

Il problema principale è la grande differenza che c’è nella commercializzazione dei 2 tipi di gioco.

Per installare un Totem occorre un investimento di circa 1000 euro e si possono mettere in qualsiasi posto di un locale pubblico.

Mentre per l’installazione delle VLT occorre un investimento di 15.000 euro, più i costi di acquisto dell’apparecchio ed in più bisogna avere un’area del locale riservata e accessibile solo da persone maggiorenni.

Quindi tra i 2 tipi di licenze c’è una grande differenza che in questo momento penalizza le VLT anche se come si prevede i Totem saranno solo apparecchi di passaggio, giocati solo da chi non ha la possibilità di connettersi ad internet da casa, mentre le VideoLottery resteranno.

Tags: giochi aams , totem , video lottery , vlt